Uccise un gatto con una freccia: punita veterinaria

Aveva ucciso un gatto con una freccia e postato la foto su Facebook. Per questo fatto la veterinaria texana Kristen Lindsey era stata immediatamente licenziata dal suo posto di lavoro, senza tuttavia subire ulteriori condanne, dato che lo scorso giugno il Gran Giurì aveva deciso di non processarla.
tiger-kd4E--680x818@LaStampa.it
Ora però l’ordine dei veterinari del Texas le ha -finalmente- revocato la licenza, dato che si è comportata in maniera contraria alle regole deontologiche. La Lindsay non potrà più esercitare la professione di veterinaria.

La mia prima uccisione con l’arco. L’unico buon gatto Feral (un tipo di gatto selvatico, ndr) è uno con una freccia conficcata nella testa! Premio Miglior Veterinario dell’anno…molto gradito“, aveva scritto Lindsey nel suo post.

La pubblicazione della foto su Facebook, lo scorso aprile, aveva fatto partire numerose iniziative di protesta da parte di animalisti e altri cittadini, affinché venissero presi provvedimenti adeguati nei suoi confronti. Per fortuna l’ordine dei veterinari ha reagito nel modo che era più che lecito pretendere.

Commenti

commenti