L’importanza dell’acqua

Il gatto tende a non bere molto, in quanto ricava i liquidi dal cibo che mangia, o se esce all’aperto, dalle piante o dalle piccole pozze d’acqua. Ma se è abituato a mangiare cibo secco, quali i croccantini, il consiglio è quello di lasciare sempre una ciotola con acqua fresca, in modo che si possa dissetare quando ne ha bisogno.

Per invogliarlo a bere si può aggiungere un pochino di miele all’acqua, oppure preparare un brodino di carne o di pesce. Ricordiamoci sempre di lasciare le ciotole sia del cibo sia dell’acqua lontano dalla lettiera, in quanto il gatto deve poter distinguere le due zone.

Ricordatevi di lavare sempre con cura le ciotole, evitando di usare detersivi che potrebbero lasciare degli odori non graditi al nostro micio: in sostituzione ai detersivi si può utilizzare del bicarbonato sciolto nell’acqua, per disinfettare.

L’aqua in bottiglia è preferibile a quella del rubinetto, che normalmente contiene più calcare. Considerato l’esiguo fabbisogno giornaliero, potete comprare una bottiglia di acqua minerale naturale dedicata al vostro micio, con la quale mantenere la sua ciotola sempre piena.

Commenti

commenti