CENNI STORICI

L’Abissino è una delle razze più antiche, la cui origine è ancora un controversa. È diffusa l’idea che discenda dai gatti degli antichi Egizi, dato che nel 1890 furono ritrovate parecchie mummie di gatti in Egitto e quanto rivelarono gli esami fu una grande somiglianza con l’attuale gatto Abissino. In realtà questa razza giunse in Europa nel 1860, dopo la guerra anglo-abissina. Attraverso una programma di selezione, che comportò accoppiamenti con gatti tabby e dal pelo rosso, si ottenne l’attuale Abissino, con quel caratteristico pelo marrone puntato di nero. Il riconoscimento ufficiale risale al 1882.

Gatto abissino
Gatto abissino

STRUTTURA

La struttura snella del gatto Abissino lo rende agile. La testa arrotondata è proporzionata al corpo. Il muso è largo e lungo, con naso e fronte marcati; il suo profilo non è dritto ma segnato da linee curve. Gli occhi sono a mandorla arrotondata, ben evidenti e sottolineati dalla palpebra che delinea un “segno di matita”.

Le orecchie, profonde alla base, sono distanti e inclinate in avanti, quasi da farlo sembrare sempre vigile. È molto apprezzato che vi sia un segno a forma d’impronta digitale dietro il padiglione auricolare.

Il corpo del gatto abissino è snello, slanciato sui fiachi. Anche le zampe sono lunghe, con piedi piccoli e questo dona all’Abissino un‘andatura aggraziata. La coda è lunga e assottigliata in punta. Il pelo medio/corto è lucido e morbido al tatto. Il colore è prevalentemente rosso, più chiaro alla radice (ticked). È molto apprezzata la varietà ruddy: un colore terraccotta piuttosto scuro con tre diverse bande scure, nere o marroni, sulla punta del pelo. Il pelo intorno al meno, al naso e alla bocca può apparire bianco. Sono accettati anche i chocolate, lilac, blu e silver. Il colore degli occhi deve sempre essere molto intenso e, a seconda del colore del pelo, può variare dal nocciola al verde e al blu.

Gatto abissino silver
Gatto abissino silver

CARATTERE

Il gatto Abissino ha un carattere effervescente. È sempre attento, vivace, quasi instancabile. Nonostante il suo atteggiamento indipendente, è bisogno di attenzioni che richiede insistentemente. Si strofina sul proprio “padrone” in modo accentuato e ama essere preso in braccio. Tende a vocalizzare molto e il suo miagolio è modulato per comunicare i suoi bisogni. Data la sua indole vivace ha bisogno di giocare, anche nell’acqua, di cui ha una gran amicalità.

CURA

Essendo un animale esuberante, è importante che il gatto Abissino viva all’aperto o in ambienti ampi dove possa sfogarsi. Proprio per l’intensa attività che svolge, consuma molto cibo durante la giornata ed ecco perché bisogna prestare particolare attenzione che non diventi obeso. Il mantello non richiede cure speciali.

Gatto abissino
Gatto abissino

STANDARD

Corporatura: media, elegante e snella, maschi fino a quasi 5 kg
Testa: ampia e leggermente allungata; il naso crea una leggera curva con la fronte, il mento è pronunciato
Occhi: a mandorla e vivaci
Orecchie: relativamente grandi e larghe alla base, prive di peli all’interno e distanti tra loro
Arti: snelli rispetto al corpo, con struttura ossea leggera; piedi piccoli
Coda: piuttosto lunga, larga alla base che poi termina appuntita
Pelo: peli corti e fitti, aderenti al corpo
Difetti: mantello ruvido, lungo o irto; di taglia grande; presenza di aree biancastre sul corpo

Gatto abissino
Gatto abissino

Commenti

commenti