Viaggiare con il gatto: il passaporto

Per poter viaggiare nei Paesi dell’Unione Europea è necessario che gli animali domestici possiedano un passaporto. Tale documento è obbligatorio dal primo ottobre del 2004 e viene rilasciato dalle ASL di zona.

Per poter richiedere il passaporto è indispensabile che il gatto abbia il microchip, in quanto il numero identificativo viene riportato sul documento. Oltre al numero del chip deve anche essere segnalato in quale parte del corpo dell’animale sia collocato, in modo da poterlo controllare in maniera più veloce.

Nel passaporto vengono anche dichiarate le vaccinazioni effettuate e i dati del proprietario. Nel caso la destinazione del viaggio siano la Gran Bretagna, l’Irlanda o la Svezia, è necessario che siano stati effettuati anche i test immunologici per la rabbia. Prima del viaggio sarà comunque necessario un timbro da parte del veterinario che certifichi la buona salute in quel preciso momento.

Altre informazioni: www.poliziadistato.it

Commenti

commenti