Un bellissimo gatto bonaccione dagli occhi grandi e il muso schiacciato che attira la simpatia di molti. Questo è il gatto Esotico, un gatto per chi ama la compagnia costante di un felino che, a differenza del Persiano, ha il pregio di non richiedere molte cure.

CENNI STORICI

Non è antica la storia dell’Esotico. La sua origine è recente, nata dal frutto di incroci effettuati negli anni Sessanta in America. Dopo circa dieci anni di accoppiamenti tra Persiani, Burmesi, American e British Shorthair si arrivò alla selezione della razza. Si scelsero gli esemplari dal pelo corto, con testa tonda e corpo robusto. Il fine era di ottenere la dolcezza dell’espressione del Persiano, gli occhi grandi del Burmese e le forme rotonde degli Shorthair.
Grazie all’interessamento di una giudice delle expo feline, Jane Martinke, la razza venne riconosciuta ufficialmente nel 1967.

Gatto Esotico
Gatto Esotico

STRUTTURA

Il corpo robusto dell’Esotico, o Exotic Shorthair, lo rende un gatto possente ma poco agile. Appare corto e tozzo. Ha muscolatura sviluppata, spalle e busto larghi, collo robusto, zampe corte con ossatura grossa. La coda, corta, è ricoperta da folto pelo. Ha testa grossa e tonda; come i suoi occhi, i quali devono essere ben distanziati tra loro e di colore intenso.

CARATTERE

Grazie alla selezione effettuata, il carattere del Exotic Shorthair è quello di un perfetto compagno: simpatico, dolce, curioso. L’Esotico è tranquillo, ama le comodità e i lunghi riposi. Passa rapidamente dall’essere placido alla vivacità. Sempre all’erta, gioca con tutto quanto trova a sua disposizione, dato che riecheggia in lui l’istinto cacciatore del Burmese. Le femmine sono delle mamme molto protettive e affettuose e questo temperamento viene trasmesso ai cuccioli, che divengono degli adulti docili e pantofolai.

Gatto Esotico
Gatto Esotico

CURA

A differenza del suo progenitore, il Persiano, l’Esotico chiede meno cure nella manutenzione del pelo. II suo mantello è particolare perché è spesso e molto folto e questo fa sì che resti sollevato e vaporoso. La conformazione del suo naso e dei suoi occhi comporta che questi debbano essere puliti con regolarità, a causa della frequente lacrimazione. Il parto è un momento molto delicato, a causa del grosso cranio dei mici, ed è quindi bene che la femmina venga assitita in quell’occasione.

Gatto Esotico
Gatto Esotico

STANDARD

Categoria: Pelo Corto
Corporatura: Robusta.
Corpo: Pesante con ossatura possente, linee del corpo morbide e rotonde. Petto e spalle massicce
Mantello: Fitto e morbido, di tessitura setosa. Ben sollevato dal corpo grazie alla sua densità, mai aderente al corpo. È accettato di vari colori
Testa: Totonda, con cranio largo; collo corto e massiccio. Muso rotondocon guance piene
Occhi: Grandi, rotondi e ben distanziati, di colore intenso e brillante, che gli conferiscono un’espressione dolce.
Naso: corto con stop molto marcato.
Orecchie: piccolo e arrotondate, ben distanziate e piazzate basse sulla testa.
Mento: forte e ben sviluppato.
Arti: Corti e robusti. Ossatura possente e muscolatura forte.
Piedi: larghi e rotondi.
Coda: corta, ma ben proporzionata alla lunghezza del corpo.
Difetti: Indesiderate macchie bianche, debolezza nei quarti posteriori, Occhi strabici.

Gatto Esotico
Gatto Esotico

Commenti

commenti