Quando si porta un micio a casa, sia piccolo che adulto, è importante mostrargli sin da subito i luoghi più importanti: dove mangerà e dove troverà la lettiera per i suoi bisogni.

La cosa migliore in merito alla lettiera, è quella di mettere il gatto direttamente al suo interno e, se piccolo, mostragli come scavare. Capirà subito ciò che deve fare anche le volte successive.

Importante è scegliere una sabbietta adatta, preferibilmente inodore, che non faccia troppa polvere e non si attacchi alle zampine. In commercio se ne trovano di molti tipi, ma può succedere di doverne provare diversi tipi prima di trovare quella giusta per il proprio micio.

In merito alla lettiera vi sono alcune regole da seguire e rispettare, per il benessere e la pulizia nostra e dei nostri gatti.

La lettiera va posizionata in un ambiente tranquillo e riservato, lontano dal luogo in cui si trovano le ciotole dell’acqua e del cibo. Il gatto, oltre a essere un animale molto discreto, non ama mangiare nel luogo in cui sporca: un po’ come l’essere umano, del resto.

La lettiera deve essere pulita quotidianamente, anche due volte al giorno, salvo che il gatto sia abituato a uscire in giardino e quindi la utilizzi poco.

Semplici attenzioni servono per evitare che il gatto, non contento e indispettito, sporchi in vari luoghi della casa.

Commenti

commenti