Una ragazza spende tutto il suo stipendio per salvare un gattino

Una ragazza spende lo stipendio di un mese per salvare un gattino abbandonato

Il piccolo Morrie era nato da poche settimane quando è stato trovato che piangeva sotto la pioggia. A trovarlo è stata una ragazza di nome Rachel che, insieme al fidanzato, si è accorta del miagolio disperato. Nonostante il brutto tempo la ragazza è uscita per capire chi fosse a lamentarsi, e se avesse bisogno d’aiuto: «Ho visto qualcosa che camminava nell’erba alta – racconta Rachel -. Ho visto subito che era un gattino e l’ho preso in braccio perché era tutto bagnato».

Non c’era nessuna traccia della mamma del gattino, così la coppia ha deciso di portarlo in casa per asciugarlo. Il micio era visibilmente denutrito, e si capiva che era bisognoso di cure. I due ragazzi l’hanno così portato in un ospedale veterinario dove è rimasto in cura per tre giorni. Rachel e il fidanzato hanno cercato di stargli sempre vicino: dopo il lavoro, ogni giorno, i due andavano a trovarlo in ospedale per verificare i suoi progressi e dargli conforto fino a quando hanno potuto portarlo a casa.

«Adesso gli stiamo dando il latte con una siringa a casa nostra e sta chiaramente crescendo. I veterinari non pensavano che ce l’avrebbe fatta, è il nostro piccolo miracolo».

Salvare il piccolo Morrie si è rivelata impresa costosa, dato il conto salato della clinica veterinaria: «Ho dato il mio intero stipendio all’ospedale per salvare il piccolo gattino e ne è valsa la pena – racconta Rachel -. Lavoro in un istituto per l’assistenza all’infanzia, faccio del mio meglio per aiutare le persone e gli animali».

Il piccolo Morrie adora molto il suo papà umano e dorme con lui ogni notte. «Morrie ha un pelo che sricorda uno smoking e sembra già pronto per il matrimonio – racconta Rachel -. Questo piccolo gattino simboleggia l’inizio della nostra famiglia».

Commenti

commenti