Le vibrisse, o più comunemente, i baffi del gatto sono un ulteriore strumento di linguaggio del nostro amico di casa, oltre che essere un importante organo di senso. Come occhi e orecchie, possono fornire indicazioni anche sull’umore del gatto.

In tutto sono ventiquattro, dodici per parte, e ogni loro movimento è un segnale da poter e dover interpretare.

Se i baffi sono rivolti in avanti significa che il micio è incuriosito, se all’indietro, vuol dire che è spaventato.

Anche mentre il gatto si lava si può scoprire come si sente in quel preciso momento: se si dà una o due leccate sulle labbra, ma con la bocca chiusa, vuol dire che è un po’ inquieto, se è indeciso o incuriosito si lecca i baffi più volte in maniera veloce.

Dopo aver mangiato o in qualunque momento di relax, il micio si lecca le labbra con la bocca bene aperta.

Commenti

commenti