“Non fate entrare il gatto in biblioteca”: dopo il divieto il gatto Max diventa una star

«Per favore non fate entrare il gatto. Il suo nome è Max. Max è buono. Il suo proprietario non vuole che Max entri nella biblioteca. Noi non vogliamo che Max entri in biblioteca. Max vuole entrare in biblioteca. Per piacere non fatelo entrare». Questo è il testo del volantino affisso sulla porta della biblioteca universitaria a St. Paul, in Minnesota. Il divertente volantino è stato fotografato e condiviso sui social. E il gatto Max è diventato rapidamente una celebrità.

Messo al bando dalla biblioteca del Macalester College, Max è diventato popolare sul web tra moltissimi amanti dei gatti, che si sono sbizzarriti dopo aver letto la sua storia: c’è chi ha pubblicato testi in rima e vignette, chi a realizzato una tessera bibliotecaria finta con tanto di preghiera di consentire a Max l’accesso alla biblioteca.

Max, un gatto randagio, è stato adottato un anno fa da Connie Lipton, una signora che vive a Macalester, dove il marito insegna studi religiosi. Il micio non ha mai perso il vizio di vagabondare e così facendo si è fatto diverse amicizie nel campus.

«Abbiamo ricevuto diverse chiamate perché il nostro numero di telefono è sulla sua medaglietta – racconta la donna -. Max è un tipo divertente e ama le persone. Ama socializzare, frequentare i gruppi di persone. Ma quando Max ha iniziato ad entrare in biblioteca, facendo lo slalom tra studenti con le braccia piene di libri, è finito nei guai».

Un dipendente della biblioteca è allergico ai gatti e inoltre alcune persone temevano che il gatto restasse chiuso dentro. Per questo motivo, circa un mese fa, è stato affisso il cartello scritto a mano che annunciava il suo esilio. Cartello che più recentemente è stato sostituito con la versione virale pubblicata online.

Ora Max ha una pettorina rossa e un guinzaglio, e la cosa non lo ha reso molto felice. «Sta diventando pazzo. Piange e cammina avanti e indietro, guardando fuori dalle finestre – racconta la sua proprietaria -. Spero davvero che si abitui a camminare al guinzaglio. Così potrò semplicemente portarlo a spasso per il campus e lui potrà ancora frequentare i suoi posti preferiti e avere la sua vita sociale».

Max è già molto popolare e in poco tempo ha raggiunto 5mila follower su Instagram. Almeno sul Web nessuno gli chiude le porte in faccia!

Commenti

commenti