Il gatto Siberiano è un gatto dall’indole indipendente, un grosso gatto dall’espressione bonaria che ancora mantiene la sua “selvaticità”.

Il gatto Siberiano

1CENNI STORICI

Gatti Siberiani

Le prime notizie della esistenza del gatto Siberiano risalgono al 1700 e la razza è stata riconosciuta in tempi relativamente recenti. Infatti solo nel 1925 si legge di un “gatto rosso grande robusto e dal pelo lungo proveniente dal Caucaso”.
Si pensa, però, che la sua origine risalga a ben prima, quale incrocio tra il gatto domestico siberiano e quello selvatico dei monti Urali. I primi due esemplari furono portati in Germania nel 1989 e da allora si diffuse anche fuori dalla Russia, dove è considerato la razza nazionale. Solo nel 1998 la razza del gatto Siberiano fu riconosciuta anche in Italia.
Il gatto Siberiano è considerato il progenitore del Turco Van, del Maine Coon e del Norvegese.

Indietro