Un gatto piange se non è coccolato… e al rifugio hanno un’idea

Si chiama Dougie e se non viene preso in braccio e coccolato dagli operatori del rifugio per troppo tempo, lui inizia a piangere. Dougie è un micio anziano di 15 anni, e ormai Sto arrivando! bene ciò che vuole. «E il suo desiderio più grande – raccontano dal rifugio – sono le coccole».

Dougie è arrivato all’Animal Refuge League of Grater di Portland piuttosto malconcio: aveva un’infiammazione all’intestino mai curata. Ma dopo alcuni mesi di cure il gatto si è ripreso bene, in sufficienti condizioni di salute per essere adottato. «È un animale molto socievole – ha dichiarato Jeana Roth, del rifugio – e ha sempre voglia di stare in mezzo alle persone. Lo staff doveva continuamente interrompere quello che faceva per coccolarlo. Altrimenti non smetteva di miagolare».

Questa particolare esigenza del gatto ha richiesto una soluzione creativa affinché venisse adottato in fretta: il rifugio ha pubblicato sulla propria pagina Facebook una foto del micio in un marsupio per bambini, in braccio a uno dei volontari. Il post è stato condiviso da moltissime persone, e il gatto è subito risultato simpatico. Non c’è voluto molto perché trovasse una persona pronta a coccolarlo quanto necessario.

«Volevo un nuovo gatto in famiglia, e vedendo la sua età e la sua personalità ho deciso che lui sarebbe stato l’animale perfetto per me», ha dichiarato Ashley Perkins, nuova “mamma” di Dougie.

Adesso vivono a Springvale, nel Maine. Dougie ha subito fatto amicizia con l’altro gatto di casa. «L’ho adottato da poco tempo, ma l’ho adorato fin dal primo momento in cui l’ho visto. Tutti i gatti anziani hanno molto amore da offrire, e si meritano una vita felice come il mio Dougie» – ha dichiarato Ashley. Come darle torto…

Commenti

commenti