Il diabete dei gatti

Oltre ai problemi renali, a una certa età, il gatto può diventare diabetico. Non è cosa rara, anzi, si stima che un gatto su ottocento, ne soffra.

Si parla di diabete quando l’organismo non è più in grado di regolare gli zuccheri nel sangue, quindi il gatto si troverà una quantità maggiore di zucchero nel sangue e nelle urine.

Questa patologia si divide in due gruppi: uno dove il pancreas non produce una giusta quantità di insulina, che è un ormone, che regola i livelli di zucchero nel sangue e quello nel quale l’organismo non riesce a utilizzare l’insulina prodotta dal pancreas.

Il primo caso si chiama mellito, ed è quello più frequente. I segnali tipici sono: il pelo non è più bello come prima, continua sonnolenza, perdita di peso e aumento della sete.

La cura per il gatto è come quella per l’uomo: con iniezioni di insulina.