Viaggio in auto col gatto, alcuni suggerimenti

Alcuni gatti soffrono il mal d’auto, altri sono solo un po’ irrequieti e nervosi e altri non hanno nessun problema anche a percorrere lunghe distanze in automobile.

Per tranquillizzare quelli più nervosetti si può provare a coprire il trasportino con un telo, in modo da non permettergli di guardarsi intorno. Sembrerebbe infatti che molti mici si sentano più al sicuro in questo modo.

cat_car_glass_sunlight_40093_1600x1200

La legge non obbliga a tenere il gatto nel trasportino. Quindi, se non viaggiate soli, potete lasciare sul sedile posteriore qualcuno che faccia compagnia al gatto “libero”. Alcuni preferiscono comunque l’utilizzo del guinzaglio per evitare che balzi addosso al guidatore, rischiando un incidente.

Alcuni suggerimenti da seguire prima di un viaggio:

1. Lasciare a digiuno il gatto per 6-8 ore prima del viaggio. Se il percorso è lungo, si possono somministrare piccole quantità di cibo secco durante il tragitto
2. Far bere il gatto (non troppo) sia prima della partenza sia durante il percorso, soprattutto nel periodo estivo
3. Rinfrescare con acqua muso e fronte, di quando in quando
4. Fare qualche sosta, liberando il gatto dal trasportino (attenzione che non scappi) per fargli prendere aria
5. Per tutto il viaggio mantenere l’auto ben areata, magari abbassando di 1-2 centimetri un finestrino

Commenti

commenti