Un gruppo di bambini ha comunicato alla Guardia Costiera di aver individuato un gattino tra le acque nei pressi del porto di Marsala, in provincia di Trapani.

Un membro dell’equipaggio si è tuffato in acqua e ha recuperate il gatto che sembrava ormai senza vita, ma ha voluto comunque praticargli la respirazione bocca a bocca e un dolcissimo massaggio toracico.

Dopo qualche minuto il gatto ha iniziato a espellere l’acqua dal naso e, dopo dei flebili respiri, si è lascito sfuggire un debole miagolio. Commoventi le incitazioni degli agenti nei confronti del gattino inerme e la delicatezza, una volta rianimato, a proteggergli gli occhi con un po’ di ombra.

Charlie, il gattino appena salvato
Charlie, il gattino appena salvato

Una volta che la barca è tornata a terra, il gatto è stato controllato da un veterinario, che lo ha dichiarato  in buona salute.

La Guardia Costiera ha adottato il fortunato gattino, dandogli il nome Charlie.

Agenti della Guardia Costiera salvano gattino in mare
Agenti della Guardia Costiera salvano gattino in mare

Guardia costiera salva gattino

Un plauso speciale a questo Corpo Speciale della Marina Militare che ogni giorno si adopera sulle nostre coste per la salvaguardia della vita umana in mare e la sicurezza della navigazione, oltreché la attività di pronto intervento nei casi di soccorso marittimo, non sempre lieti come questo e di cui la cronaca, purtroppo ormai da troppo tempo, ci riporta.