La gattaiola: semplice e con microchip

I nostri a-mici amano cambiare spesso idea, soprattutto quando si tratta di uscire o entrare in casa. Stiamo parlando di gatti abituati a stare all’aria aperta, naturalmente. Magari gli apriamo la porta e dopo un minuto sono già a miagolare alla finestra. E questo giochetto può andare avanti molte volte al giorno. La soluzione per assecondare questi ripetuti cambi d’idea è la gattaiola.

Si tratta di uno sportellino che si può installare sul vetro o sulla porta di casa e consente al gatto di essere indipendente durante il giorno. L’utilizzo è molto semplice: il gatto la apre con una semplice spinta del muso o delle zampe e la stessa si richiude da sola dopo il suo passaggio.

In commercio ce ne sono di vari tipi e colori, dotati di serratura o anche con un codice legato al microchip del gatto, che consentono entrata e uscita solo ai gatti “abilitati”.

Questo sistema serve a evitare che gatti “non invitati” possano entrare in casa. Installando un microchip al gatto o ai gatti di casa (il microchip, lo ricordiamo, permette anche il riconoscimento dell’animale in caso di smarrimento) e programmando il codice alla gattaiola si può decidere non solo che siano gli unici a poter entrare, escludendo eventuali ospiti, ma anche a quali ore del giorno sia consentita “l’ora d’aria”.