Sui gatti circolano innumerevoli storie. C’è chi li ama, chi li venera, chi non resiste ad accarezzare qualsiasi gatto gli capiti a tiro, ma c’è anche chi proprio non li sopporta. Oppure chi non sa bene come interagire con loro, spesso a causa di luoghi comuni da sfatare. Vediamo insieme quali sono i più famosi.

1Ai gatti non frega nulla del proprio umano 

gatto-comportamenti-evitare

Questo non è assolutamente vero. Innanzitutto, proprio come le persone, ogni gatto ha il proprio carattere e il proprio modo per esprimere affetto. Quando e come vuole. C’è il gatto più socievole, quello più timido, quello più giocherellone, e quello più pigro. Il trucco è riuscire ad indovinare il momento opportuno per coccolare il nostro micio, perché i gatti sono tendenzialmente animali socievoli quanto solitari. Amano passare del tempo con se stessi, hanno bisogno dei loro spazi un po’ come tutti noi, ma adorano anche ricevere attenzioni. Basta solo non essere pressanti e fastidiosi.

 

E quando sono molto piccoli, è importante abituarli gradualmente e con delicatezza alla novità del contatto con l’uomo. L’errore più comune con i gatti, spesso è avvicinarsi a loro in modo troppo irruento, come se fossero dei peluche. Se ci mettiamo nei loro panni, è come se un gigante ci piombasse addosso all’improvviso mentre ci stiamo facendo gli affari nostri. Semplicemente, non è piacevole.

Indietro