Tenny, la gatta che attende da mesi il suo padrone all’ospedale

Tenny da mesi staziona davanti alla portineria dell’ospedale di Oderzo, provincia di Treviso. Sembra attenda qualcuno che lì è entrato ma non ne è più uscito. Il personale della struttura sanitaria l’ha notata già lo scorso inverno quando, incurante del freddo e delle intemperie, la gattina ha continuato a sostare di fronte l’ingresso della casa di cura trevigiana.

Ribattezzata Tenny, data la sua tenacia, la gatta è divenuta in pochissimo tempo la mascotte del personale del nosocomio che, vedendola ogni mattina davanti l’entrata, ha pensato di accudirla. Una cuccia, acqua, cibo sono sempre disponibili per Tenny. C’è chi si è anche premurato di portarla dal veterinario.

Qualche tempo fa le era stata trovata una famiglia adottiva pronta ad accoglierla, ma Tenny ha preferito scappare e tornare all’ospedale. Tenny a molti ricorda Hachiko, il cane giapponese, che in molti conoscono grazie al film con Richard Gere. Come l’hakita che attese il suo padrone alla stazione, fino alla sua morte, così Tenny non si allontana da questo luogo che ormai tanto ama. Il motivo del suo sostare lì è a tutti sconosciuto ma c’è chi pensa che la gatta attenda un paziente, il quale, forse, non c’è più. E questo suo comportamento ha commosso tutti gli oderzesi. E non solo.

Commenti

commenti