Un ingegnere Amazon ha creato una gattaiola intelligente per impedire al gatto di portare a casa animali morti

L’intelligenza artificiale può aiutare a risolvere quel piccolo problema della vita che nessun gadget commerciale può gestire. Per l’ingegnere di Amazon Ben Hamm, il problema era di impedire al suo “dolce gatto assassino” Metric di portare a casa prede morte e mezzo morte nel bel mezzo della notte, svegliandolo.

Hamm ha tenuto una presentazione divertente su questo argomento presso l’Ignite di Seattle, e puoi vedere un video del suo discorso qui sotto.

In breve, per impedire a Metric di seguire il suo istinto, Hamm ha collegato la gattaiola alla sua porta con una fotocamera abilitata all’IA (DeepLens di Amazon) e un sistema di blocco azionato da Arduino.

La fotocamera è stata caricata con algoritmi di visione artificiale addestrati dallo stesso Hamm. Questi algoritmi erano in grado di capire se Metric stava arrivando o andando e se aveva la preda in bocca. Se la risposta fosse stata “sì”, la gattaiola si sarebbe bloccata per 15 minuti e Hamm avrebbe ricevuto un messaggio.

È una breve presentazione, ma illustra perfettamente l’utilità quotidiana dell’IA. Come Hamm mostra, un po’ di intelligenza artificiale può fare molto: può anche superare in astuzia un gatto.