I gatti sono creature meravigliose, e soprattutto hanno molto da insegnarci. Sono dotati di una tenacia sorprendente, come la piccola Rocky, la gattina protagonista di questa storia a lieto fine.

Siamo a Las Vegas, dove un signore trova una gattina appena nata nel suo giardino. I fratellini della micetta sono a qualche metro di distanza, ma purtroppo loro non ce l’hanno fatta. Della mamma non c’era nessuna traccia, quindi l’unica soluzione possibile era prendere la gattina con sé, per darle qualche chance di sopravvivere.

A prendersi cura della gattina è Nikki Martinez, soccorritrice e affidataria TNR di Las Vegas. Sono ormai dieci anni che lei e suo marito si prendono cura di gatti bisognosi. Lui in quel periodo stava vivendo un momento particolarmente duro a causa di una diagnosi di cancro, ma la malattia non ha impedito alla coppia di compiere una scelta altruistica.

La gattina è stata chiamata Rocky, proprio per il suo essere una combattente. Le prime 24 ore sono state le più critiche, perché la piccola necessitava di attenzioni costanti, ma poi la situazione si è lentamente fatta meno tesa. Dopo una settimana Rocky ha iniziato a mostrare un forte appetito e a sembrare anche più rilassata.

Dopo 24 giorni la gattina si è trasferita in un mini box, dove ha iniziato a sgranchirsi un po’ le zampette. Aveva anche tanti giochini a disposizione, che hanno subito catturato la sua attenzione. In quel periodo Foster ha subito un intervento chirurgico salvavita, e la compagnia di Rocky è stata fondamentale per conservare un po’ di buonumore. Ormai la piccola era diventata la bellissima principessa di casa.

Tornato a casa dopo l’intervento, Foster desiderava vedere subito il suo piccolo tesoro. L’amore di Rocky e la consapevolezza di averle salvato la vita gli ha fatto oltretutto tornare la voglia di riprendere alcuni impegni legati all’affidamento. Rocky e il suo papà umano erano due veri combattenti, pronti a darsi forza a vicenda.

In 5 settimane la gattina acquista ormai un principio di indipendenza. Si dimostra ogni giorno più grintosa e vogliosa di giocare, un piccolo terremoto in giro per casa! In tutto questo però, non dimentica mai di prestare attenzione al suo papà. Foster per riprendersi necessita infatti ancora di cure, e coccolare la sua gattina resta un toccasana per la salute.

La gattina ormai non ha più bisogno di mangiare dalla bottiglia, può consumare i suoi pasti da sola, rendendo mamma e papà estremamente fieri dei suoi progressi. Si avvicina il momento di lasciarla andare, bisogna cercare la sua famiglia definitiva. La casa perfetta per apprezzare i suoi atteggiamenti da piccola diva.

Nikki e Foster si occupano di riabilitare i gattini bisognosi, spesso salvandogli letteralmente la vita. Assumono questo impegno da 10 anni, con lo scopo finale di trovare ai mici una casa perfetta per loro. Oggi hanno selezionato la famiglia ideale per Rocky, che avrà finalmente una casa definitiva.

Il caso di Rocky è stato chiaramente particolare, per via della malattia di Foster. Lui e la gattina si sono fatti forza a vicenda, ma ora la coppia è pronta ad ospitare il prossimo gattino bisognoso, a cui si dovrà trovare ancora una volta una casa.

Siamo sicuri che Nikki e Foster faranno ancora del bene per tantissimi gatti in difficoltà, lasciando un’impronta indelebile nelle loro vite. Vi lasciamo al video che riassume la storia della dolce Rocky: