Gattino adottato da un’associazione diventa leader dei cani guida

Dopo essere stato adottato da un'associazione di cani guida, un gattino si è integrato nel gruppo e, pur essendo molto piccolo, è stato subito riconosciuto come capobranco

Un piccolo gattino randagio bianco e nero, dopo essere stato adottato, è diventato il leader dei cani guida di un’associazione di Saint Louis, nel Missouri. Per questo motivo è stato simpaticamente chiamato “dog”.

Dog vagava per le strade di Kansas, senza casa e senza meta, quando è stato e portato alla Netherfield Natural Farm della città. «Il gatto si è affezionato a noi rapidamente, nonostante avesse trascorso probabilmente tutta la sua vita senza avere un proprietario – hanno dichiarato gli operatori della Netherfield Natural Farm -. Abbiamo quindi deciso di cercare subito per lui una famiglia». Il direttore dell’associazione di cani guida di Sain Louis si è innamorato immediatamente del micio e ha deciso di adottarlo.

Il direttore dopo qualche tempo ha cominciato a portarlo in ufficio, e Dog è diventato immediatamente la mascotte del gruppo. «Il gattino si è integrato alla perfezione nella squadra e ha iniziato a supportare i cani dell’associazione, oltre che noi, diventando il loro leader».

I cani lo trattano come un capobranco, e lo riconoscono come leader nonostante sia il più piccolo di tutti. «È un animale giocoso ed energico e grazie alla sua presenza i cani guida sono più attenti, concentrati e tranquilli – commentano gli operatori -. Dog è un micio meraviglioso, anche se a volte si comporta davvero come un cane».